Almanach du Breton 2008 (l’) PDF

André frequenta l’Istituto religioso Sainte Elisabeth almanach du Breton 2008 (l’) PDF al 1902, anno in cui entra a far parte della scuola comunale di Pantin dove si dimostra un ottimo allievo. Nel 1907 si iscrive al College Chaptal di Parigi come esterno e continua ad ottenere buoni risultati soprattutto in tedesco. Nel 1913 si iscrive alla facoltà di Medicina e continua a comporre versi, alcuni dei quali saranno pubblicati sulla rivista « La Phalange », e nello stesso anno si mette in contatto con Paul Valéry al quale sottopone le sue composizioni per avere un giudizio critico.


Nel 1915 viene chiamato al servizio militare che all’inizio passa a Pontigny. Intanto continua la lettura di Rimbaud e scopre Jarry. Scrive in quell’anno la pièce Décembre che invia ad Apollinaire. Nel 1916, di stanza a Nantes come infermiere militare, scrive il suo primo poema in prosa, Âge che risente fortemente dell’influsso di Rimbaud. Conosce Jacques Vaché e stringe amicizia con Apollinaire. Tornato a Parigi, nel 1917 conosce Pierre Reverdy e Philippe Soupault, scrive su « Mercure de France », e fa l’incontro importante con Louis Aragon, anche lui al momento studente di medicina.

Nel 1918, grazie ad Aragon, scopre l’opera di Isidore Ducasse conosciuto con lo pseudonimo di Conte di Lautréamont e le poesie che scriverà mostrano il desiderio di rompere con la metrica classica. Nel 1919 si mette in contatto con Tristan Tzara al quale manifesta il suo entusiasmo per il « Manifesto Dada 3 ». I due si stabiliscono al 42 di rue Fontaine, dove lui resterà fino al 1949. Lo stesso argomento in dettaglio: Manifesto surrealista.

Automatismo psichico puro per mezzo del quale ci si propone di esprimere, o verbalmente, o per iscritto, o in qualsiasi altro modo, il funzionamento reale del pensiero. Dettato del pensiero, in assenza d’ogni controllo esercitato dalla ragione, al di fuori d’ogni preoccupazione estetica o morale. Il surrealismo si fonda sull’idea di un grado di realtà superiore connesso a certe forme di associazione finora trascurate, sull’onnipotenza del sogno, sul gioco disinteressato del pensiero. Tende a liquidare definitivamente tutti gli altri meccanismi psichici e a sostituirsi ad essi nella risoluzione dei principali problemi della vita. Fatevi portare di che scrivere, dopo esservi sistemato nel luogo che vi sembra più favorevole alla concentrazione del vostro spirito in sé stesso.