Viceversa PDF

Questa voce o sezione sull’argomento anatomia non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Si definiscono vasi sanguigni viceversa PDF sanguiferi i condotti sanguigni del sistema circolatorio adibiti al trasporto del sangue attraverso il corpo. I vasi sanguigni hanno la stessa struttura di base.


La parete interna è detta endotelio ed è circondata da un tessuto connettivo subendoteliale. I capillari constano in poco più di uno strato di endotelio e talvolta di tessuto connettivo. Quando i vasi sanguigni si uniscono a formare una regione particolarmente vascolarizzata ci si trova in presenza di una anastomosi. Essa consente al sangue di trovare percorsi alternativi per fluire in caso di ischemia.

I vasi sanguigni presentano una grandissima variabilità di struttura dovuta alle loro diverse funzioni e posizioni. La tonaca intima, nel cuore e nei vasi, corrisponde alla tonaca mucosa con la quale condividono l’epitelio di rivestimento e la lamina propria, denominati rispettivamente endotelio e strato sottoendoteliale. Nel cuore la tonaca intima prende il nome di endocardio. La tonaca media è il corrispettivo della tonaca muscolare nei vasi e nel cuore. La tonaca avventizia è formata da tessuto connettivo denso e forma l’avvolgimento esterno del vaso su cui i mezzi di fissità prendono direttamente attacco. Essendo all’esterno stabilisce i rapporti tra il vaso e l’ambiente circostante. Può contenere fibre elastiche o muscolari ed è sede dei vasa vasorum, i vasi che irrorano i vasi stessi.

Vene Grandi vasi collettori, come la vena succlavia, la vena giugulare, la vena renale e la vena iliaca. Possono essere grossolanamente raggruppati come vasi arteriosi e venosi, a seconda che trasportino il sangue dal o verso il cuore. La vasocostrizione è la costrizione dei vasi sanguigni, che diventano più piccoli nella sezione trasversale, grazie alla contrazione del muscolo vascolare liscio situato nelle pareti del vaso. La permeabilità dell’endotelio si accresce durante il rilascio di nutrienti al tessuto.

I vasi sanguigni svolgono un ruolo importante praticamente in tutte le condizioni cliniche. Il cancro, per esempio, non potrebbe svilupparsi senza che il tumore causi la cosiddetta angiogenesi per irrorare le cellule maligne. Danni, dovuti a traumi o spontanei, provocano un’emorragia. La Vasculite è l’infiammazione della parete del vaso sanguigno, dovuta a patologia autoimmune o infezione. Recenti studi hanno mostrato che il cioccolato fondente è in grado di migliorare il funzionamento dei vasi sanguigni.